Dieta brucia grassi

Una dieta ricca di calcio e vitamina D aumenta il consumo energetico dell’organismo poiché induce la termogenesi e migliora il metabolismo dei grassi, aumenta il senso di sazietà e facilita così la riduzione dell’apporto calorico durante il pasto successivo.

Nello studio pubblicato sulla rivista Clinical Nutrition, un team di ricercatori australiani della Curtin Health Innovation Research Institute, presso la Curtin University of Technology, ha documentano il ruolo svolto dagli alimenti ad alto tenore di calcio e vitamina D nella regolazione del peso corporeo.

I ricercatori hanno indagato le differenze tra due diete isoenergetiche, una ricca di calcio e l’altra a basso contenuto di calcio, su individui sovrappeso o lievemente obesi di età compresa tra i 53 e i 55 anni.

I risultati delle analisi indicano che la dieta ricca di calcio e vitamina D aumenta in modo significativo la termogenesi e migliora l’ossidazione dei grassi. Tutto ciò si traduce in un incremento del metabolismo e quindi del consumo energetico.

Un maggiore apporto di calcio e vitamina D, soprattutto a colazione, migliora il senso di sazietà nell’arco delle 24 ore successive tanto da portare, in modo del tutto spontaneo, ad una riduzione della quantità di cibo consumata durante la giornata.

Questi risultati vanno a confermare e a supportare l’importanza degli alimenti ricchi di calcio e vitamina D nella dieta.
Oltre a latte, yogurt e formaggi come anche prodotti a base di latte di riso o di soia opportunamente arricchiti, esistono molti altri alimenti che contengono buone quantità di calcio, ad esempio i legumi, i cereali, il pesce, le spezie e le erbe aromatiche, la frutta secca e non bisogna dimenticare alcune acque minerali particolarmente ricche di questo elemento chimico.

Fonte: Clinical Nutrition
Wendy Chan She Ping-Delfos, Mario Soares “Diet induced thermogenesis, fat oxidation and food intake following sequential meals: Influence of calcium and vitamin D” Clinical Nutrition 2011