Maggiore rischio di cataratta per i celiaci

Le carenze vitaminiche e lo stress ossidativo, dovuti al cattivo assorbimento intestinale e all’infiammazione cronica tipici della celiachia, sono associati alla formazione della cataratta.

Uno studio svedese, condotto presso il Karolinska University Hospital di Stoccolma, ha coinvolto 27856 soggetti celiaci con malattia diagnosticata mediante biopsia.
Dopo un periodo di follow-up di 9 anni i ricercatori hanno documentato 1159 casi di cataratta rispetto ai 909 casi attesi.

Proseguendo le indagini è emerso che il rischio di cataratta aumenta se la celiachia viene diagnosticata tardi: dopo i 40 anni.

I risultati dello studio mettono in evidenza una correlazione tra celiachia e cataratta, infatti i soggetti celiaci corrono un rischio più elevato di sviluppare la cataratta probabilmente a causa di un maggiore stress ossidativo che ha un ruolo determinante nella formazione di questa patologia oculare.

La celiachia, malattia autoimmune provocata dal glutine, è stata messa in relazione con numerosi disturbi neurologici ed endocrini oltre che a malattie su base ossidativa poiché l’alterazione della mucosa intestinale è tale da determinare una riduzione più o meno importante della capacità antiossidante.

Fonte: American Journal of Epidemiology