Il linguaggio dei bambini colpiti dalle sindromi del cromosoma 14

Le abilità linguistiche dei bambini portatori della sindrome ad anello sono al centro di uno studio condotto presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi Milano-Bicocca e pubblicato sulla rivista Psichatria dell’Infanzia e dell’adolescenza.

I ricercatori hanno condotto uno studio osservazionale su 13 bambini dell’associazione internazionale RING14, di età compresa tra i cinque e i quindici anni ed hanno messo in luce l’assenza di uno sviluppo linguistico omogeneo in bambini con un medesimo quadro genetico – gruppi appartenenti alla sindrome del cromosoma ad anello e gruppi affetti da anomalie strutturali del cromosoma 14.

Dalle indagini emerge che le abilità linguistiche di questi bambini si differenziano in termini di sviluppo e di competenza, variano quindi a seconda dei soggetti analizzati.

Queste informazioni aprono la strada a nuove ipotesi di intervento terapeutico per il trattamento della sindrome ring 14, malattia genetica rara che colpisce i bambini e che si caratterizza per delezioni e traslocazioni a carico del cromosoma 14.

Fonte: Ufficio Stampa RING14 Onlus

D’Odorico, L., Giovannini, S., Majorano, M., Martinelli, P., Zampini L. ( 2011), Competenze linguistiche in bambini di lingua italiana con aberazioni del cromosoma 14. Psichatria dell’Infanzia e dell’adolescenza, 78 (2), 449-456.