L’importanza del grasso bruno in età pediatrica

Foto di Flavio TakemotoUna buona attività del tessuto adiposo bruno durante l’età pediatrica riduce gli accumuli adiposi, allontana il rischio di obesità e di sviluppare malattie ad essa associate.

Un team di ricercatori del Children’s Hospital e della University of Southern California, Los Angeles ha indagato le caratteristiche del tessuto adiposo in bambini colpiti da cancro.
Le indagine eseguite con tomografia computerizzata, volte principalmente ad accertare la presenza di forme tumorali, hanno rivelato che al momento della diagnosi il tessuto adiposo bruno dei piccoli pazienti non mostrava attività.

I ricercatori hanno studiato i cambiamenti di peso, le variazioni del tessuto adiposo sottocutaneo e di quello viscerale nei pazienti con diagnosi di remissione della malattia sia nei casi in cui il grasso bruno risultava metabolicamente attivo, sia nei bambini dove non era visualizzabile.
I bambini con una buona presenza di grasso bruno sono ingrassati meno, hanno sviluppato meno tessuto adiposo sottocutaneo e viscerale rispetto a quelli privi di grasso bruno sia durante il periodo di trattamento della malattia tumorale sia nel successivo periodo di follow-up.

La presenza di tessuto adiposo bruno attivo migliora le caratteristiche del dispendio energetico nei bambini, riduce l’accumulo di grasso corporeo a breve e lungo termine allontanando il rischio di obesità e di numerose malattie ad essa associate.

Fonte: James S Chalfant, Michelle L Smith, Houchun H Hu, Fred J Dorey, Fariba Goodarzian, Cecilia H Fu, and Vicente Gilsanz “Inverse association between brown adipose tissue activation and white adipose tissue accumulation in successfully treated pediatric malignancy” Am J Clin Nutr April 2012