Integrazione degli alunni disabili nelle scuole

Il bambino dall'anello - Associazione Ring14 OnlusIl numero di disabili nelle scuole è in costante aumento ed è quindi importante sviluppare nuove proposte didattiche capaci di favorire l’integrazione a partire da una migliore conoscenza della disabilità.

Il Bambino dall’Anello è un progetto didattico, basato sull’omonima favola, che intende essere un supporto per insegnanti e educatori per promuovere l’integrazione degli alunni disabili nelle scuole.
La favola aiuta a immedesimarsi in chi vive la disabilità per imparare a incontrare le diversità senza temerle, per conoscere da vicino la malattia e il disagio attraverso le emozioni di chi le vive.

L’Associazione RING14 Onlus ha l’obiettivo di proporre l’inserimento didattico della favola Il Bambino dall’Anello nelle scuole primarie e secondarie per affrontare in modo consapevole il tema della disabilità, suscitando discussioni e riflessioni per avvicinare gli alunni alla condizione del loro compagno diversamente abile.

Negli ultimi anni si è verificata una crescita progressiva delle presenze di alunni disabili nella scuola dell’obbligo, basti pensare che nell’anno scolastico 2010-2011 erano 139 mila pari al 3% del totale degli alunni.
A partire da questo dato appare necessario mettere a punto nuove strategie per venire in contro alle nuove esigenze della scuola italiana.

E’ importante adottare strategie didattiche innovative, che favoriscano la piena integrazione dell’alunno diversamente abile perché i soli interventi degli insegnanti di sostegno e la didattica standardizzata non bastano.

La vera integrazione avviene quando docenti, educatori, famiglie e alunni sono uniti nell’impegno di approfondire la conoscenza della disabilità, per capire e accettare chi vive giorno dopo giorno una realtà diversa da quella comunemente considerata normale.

Fonte: Ring 14 Onlus
“Il Bambino dall’Anello”