Aconito - Foto di Cristina Gandola

Effetti tossici dell’aconito nella medicina ayurvedica

I preparati della medicina tradizionale indiana che contengono aconito possono determinare l’insorgenza di effetti avversi come ipotensione e bradicardia dovute alla tossicità degli alcaloidi diterpenici presenti nelle piante del Genere Aconitum. Risulta pertanto necessario attenersi in modo scupoloso alle dosi raccomandate e assumere questi preparati sotto stretto controllo medico.

Read More
Aconito - Foto di Cristina Gandola

Azione terapeutica degli alcaloidi di Aconitum

Fra gli alcaloidi si annoverano importanti medicamenti e composti farmacologicamente attivi così come composti ad elevata tossicità. Nel genere Aconitum, così come in Delphium (Ranunculaceae), Garrya (Garryaceae) e Inula (Asteraceae), si trovano alcaloidi diterpenici. Gli alcaloidi di Aconitum napellus hanno interesse dal punto di vista farmacologico e l’aconitina è il…

Read More
Aconitum anthora - Foto di Cristina Gandola
Aconitum napellus - Foto di Cristina Gandola

Aconito

Fin dai tempi antichi l’Aconito ha suscitato interesse per la sua tossicità. Veniva usato per avvelenare frecce, uccidere lupi e altri predatori, somministrato a condannati a morte. L’estratto di aconito è considerato uno dei veleni vegetali più attivi. La droga è costituita dalle radici tuberizzate che contengono alcaloidi molto tossici,…

Read More
Aconito - Foto di Cristina Gandola

Ecologia degli aconiti

Le piante appartenenti al genere Aconitum sono geofite, con gemme sugli organi ipogei: durante la stagione invernale perdono la porzione epigea e sarà la gemma, protetta da terriccio, detriti e foglie morte che originerà un nuovo fusto l’anno successivo. Piante tipicamente alpine, alcuni aconiti possono spingersi a scendere anche a basse…

Read More
Panorama Piani di Bobbio - Foto di Federico Liberato

Fitocenosi in cui si trova l’aconito

Il genere Aconitum è originario dell’Asia centro orientale, da quelle regioni le piante antenate delle attuali si distribuirono progressivamente nelle aree limitrofe fino a raggiungere l’Europa e insediarsi nell’arco alpino durante il Terziario. La presenza di aconito è oggi documentata in tutto l’arco alpino con numerose specie e sottospecie.

Read More